close

Oggi si è tenuto il reveal di Outriders, TPS firmato People Can Fly (autori di Bulletstorm) e pubblicato da Square Enix. Il titolo era stato presentato in occasione dell’E3 2019, ed uscirà in cross-gen questo inverno.

Detto sommariamente, Outriders è uno sparatutto co-op da uno a tre giocatori con meccaniche RPG e un mondo non openworld. Il gioco appartiene grossolanamente al filone del sci-fi, sebbene propriamente non ne faccia parte: gli sviluppatori lo definiscono come dark sci-fi.

Il titolo è ambientato a Enoch, un pianeta ancora prospero su cui gli umani si sono recati per salvarsi. Tuttavia, al sentire un segnale ne hanno scoperto la fonte: si tratta dell’Anomalia, che ha portato tempeste e distruzione. Gli outriders sono stati costretti a dormire mentre essa si diffondeva, portando i mostri di Enoch alla prosperazione. Trent’anni dopo, il mondo era cambiato, ma il segnale esiste ancora. Segue lo story trailer del titolo.

Molto probabilmente questa sinossi vi ha ricordato la sinossi di un altro gioco uscito lo scorso anno firmato BioWare che – indubbiamente – non è stato un grande successo, vero? Gli outriders, però, qui sono gli unici sopravvissuti all’Anomalia e noi dovremo andare alla ricerca del segnale, che ha addirittura cambiato le leggi della della fisica.

L’Anomalia dà poteri a tutti, sia agli animali prima “paffuti” poi terribili mostri, sia a noi, che saremo conosciuti come il Mutato proprio per questa ragione. Spostandoci dalla trama, il personaggio sarà completamente creabile da zero, incluso sesso, volto eccetera con un editor apparentemente soddisfacente.

Gli sviluppatori si sono anche espressi su Enoch, il pianeta di ambientazione del titolo, che sarà sia rigoglioso che devastato allo stesso tempo, con un’ambientazione simile alla Prima Guerra Mondiale. Il pianeta ha molti biomi, ma non sarà un openworld.

Il focus è poi passato alle meccaniche RPG, che saranno una delle parti principali del titolo. Il gioco avrà missioni secondarie, un rigoglioso albero delle abilità quattro classi, che approfondiremo qui sotto. Inoltre, ci sarà molta personalizzazione.

È stato anche rivelato che si avrà un veicolo personale, una specie di camion che – sebbene non sarà possibile guidare – sarà la nostra casa; esso sarà personalizzabile. Oltre al camion, tuttavia, ci saranno anche delle città, in cui potremo prendere missioni secondarie, comprare dai mercanti e simili.

Ci sarà anche un albero delle abilità, in cui si potrà scegliere verso quale lato far procedere il proprio personaggio: sia esso la velocità, la potenza, le skill o le abilità stealth. Segue un trailer riguardo le classi del titolo.

Le classi saranno quattro, ma al momento ne conosciamo solamente tre. La prima è il Mistificatore, molto veloce e con l’abilità di fermare il tempo. Seguono il Piromante, adatto per gli amanti del fuoco e dell’attacco diretto con le armi, e il Distruttore, per gli amanti dei tank.

È stato poi mostrata una sessione di gameplay, che riportiamo qui sotto. Qualora vogliate sentire la traduzione in italiano, potete attivare i sottotitoli (sono disponibili anche in italiano). Il gameplay mostra prima una sessione di guerra, per poi spostarsi verso una città (che fungerà da base).

Outriders approderà su PS4, Xbox One, PC, PS5 e Xbox Series X durante la fine del 2020. Per vedere l’intero stream, potete cliccare qui.

Tutto su Outriders

Tags : canclassienixflygameplayoneoutriderspcpeopleps4ps5rpgseriessquarestoriastorytrailertramaxxbox
fil8

The author Phil

Founder di gamesview.it, Phil è uno dei principali newser e recensore del sito. Ogni tanto, anche l’approfondimento videoludico entra nelle sue vene e scaturisce con articoli contenenti previsioni o opinioni.

Leave a Response