close

Risale a ieri la notizia dell’arrivo di un nuovo Nintendo Direct la mezzanotte del 5 settembre 2019, e da allora stiamo tutti attendendo il grande momento. Ma cosa aspettarci dal Direct, dalla durata di ben 40 minuti? Andiamo alla ricerca degli indiziati.

Confermati

Iniziamo subito dai confermati del Direct, che sono solamente due, iniziando da Luigi’s Mansion 3. Il titolo, che è stato annunciato nello scorso Direct di settembre, è previsto per il 31 ottobre 2019. Dopo aver visto un approfondimento durante l’E3 2019, stiamo per ricevere in questa occasione alcune informazioni, probabilmente inerenti ai personaggi e a nuove mosse, all’ambientazione o a qualche altra novità.

È comunque probabile che non sapremo così tanto su Luigi’s Mansion 3, in ogni caso, visto che sono alte le probabilità che esso vedrà un Luigi’s Mansion 3 Direct prima della sua uscita (in ogni caso non confermato). Procediamo poi con Pokemon Spada e Scudo, che ha visto due Pokemon Direct e qualche approfondimento in occasione della Gamescom 2019.

Cosa aspettarci da Spada Scudo è sempre qualche novità di carattere generico, come personaggi, ambientazioni, palestre e quant’altro. Secondo qualche utente, in aggiunta, potremmo vedere per la prima volta anche le evoluzioni degli starter. Non sappiamo se verrà tenuto un altro Pokemon Direct, ma onestamente ne dubitiamo.

In uscita in questo periodo: ci saranno?

Iniziamo con i non confermati da quelli in uscita in questo periodo, partendo da Daemon X Machina, in arrivo il 13 settembre, che molto probabilmente vedrà qualche novità come l’annuncio di nuove missioni o personaggi e, speriamo, l’annuncio di una demo in arrivo sul Nintendo eShop.

Molto probabilmente sarà presente anche The Legend of Zelda: Link’s Awakening, in uscita il 20 settembre, di cui vedremo probabilmente un nuovo trailer e – speriamo anche per questo – l’annuncio di una demo sull’eShop (sebbene le probabilità siano più alte per Daemon X Machina).

È probabile anche la presenza di Dragon Quest XI S – Definitive Edition, in arrivo su Switch il 27 settembre, che sarà il porting del titolo originale per Switch. Anche di esso probabilmente vedremo un nuovo trailer, mentre la demo è molto probabile visto il suo annuncio per il Giappone.

Anche il meno popolare Disney Tsum Tsum Festival potrebbe vedere rivelata qualche nuova informazione, ma si tratta soltanto di un’ipotesi remota.

Qualche vecchio ritorno?

Ops. So benissimo che inserire Bayonetta 3 in una lista simile è un azzardo assurdo, ma prima o poi dovranno pure parlarne ancora, numi. Possiamo paragonare il titolo a Metroid Prime 4, che abbiamo inserito sebbene siamo certi non lo vedremo (visto che lo sviluppo è iniziato nuovamente verso inizio 2018).

Allontanandoci da Half Life 3, anche TOWN di Game Freak dovrebbe vedere qualche nuova informazione in occasione del Direct, ad esempio una data di uscita. Possiamo invece cancellare dai plausibili il sequel di The Legend of Zelda: Breath of the Wild.

Possibile anche la presenza di Animal Crossing: New Horizons, che ha visto un gameplay reveal in occasione dell’E3 2019: avremo maggiori informazioni a riguardo? Personalmente spero di sì, perché lo sto attendendo con impazienza fin dai primi rumor nel 2017.

Rumor: Overwatch e una vacanza soleggiata

Riconoscete il titolo? Certamente non è dei più recenti ma, da quando Nintendo ha twittato e postato ovunque foto di Mario che si gustava un’anguria informandoci della sua sunshine vacation, i fan hanno iniziato a pensare subito ad un remake di Super Mario Sunshine.

Analizziamo tuttavia la situazione con la dovuta cautela, visto che Nintendo non è solita a fare remake. Secondo alcuni utenti, si tratterebbe dell’aggiunta del Regno Sunshine a Super Mario Odyssey (visto che nel tweet è presente anche la parola Odyssey), tuttavia sarà fatto dopo solo due anni dall’uscita del titolo? Non ci resta che aspettare e sperare.

Anche Overwatch, secondo Kotaku, verrà rivelato essere in arrivo per l’ibrida, proprio il prossimo 18 ottobre. Crediamo sia possibile, e secondo la testata le fonti sono stati multiple. Da citare anche la possibilità dell’introduzione dei giochi SNES su Nintendo Switch Online.

Post-lancio, da Three Houses a Ultimate

Chiudiamo questa lista con i contenuti post-lancio, che dovrebbero essere rivelati in questo Direct. Partiamo proprio con Fire Emblem: Three Houses, uscito questo 26 luglio, che dovrebbe vedere dei DLC uscire nel prossimo periodo: potremo vederli durante il Direct? Il pass di espansione è già acquistabile sull’eShop.

Anche Super Smash Bros. Ultimate potrebbe vedere la presentazione del quarto DLC, sebbene forse è più probabile vederlo presentato in occasione dei TGA 2019, come avvenuto lo scorso anno.

Directi al punto

Perdonatemi il gioco di parole, ma per lo meno aspettate la fine del Direct per flagellarmi. In ogni caso, cosa possiamo concretamente aspettarci da questo Direct? In realtà, Nintendo è sempre capace di sorprendere: basta vedere la sorpresa fatta con il sequel di Breath of the Wild.

In ogni caso, la verità è che possiamo avere aspettative fino ad un certo punto: Nintendo è sempre pronta a sorprendere i suoi fan, quindi potete solamente immaginare cosa è in arrivo (probabilmente niente Splatoon 3 per questa volta, mi dispiace).

Ricordiamo, concludendo, che il Nintendo Direct si terrà fra qualche ora, a 00:00 del 5 settembre 2019 (ora italiana).

Tags : 201945annunciaspettativedataDirectitalianintendoorasettembreswitch
fil8

The author Phil

Founder di gamesview.it, Phil è uno dei principali newser e recensore del sito. Ogni tanto, anche l’approfondimento videoludico entra nelle sue vene e scaturisce con articoli contenenti previsioni o opinioni.

Leave a Response