close

Risale a ieri, con un tweet, l’annuncio del primo Stadia Connect. Stadia, ricordiamo, è il servizio firmato Google dedicato al cloud gaming annunciato durante il GDC 2019 con una conferenza. Ma cosa aspettarsi dal primo Connect, che si terrà questo giovedì?

Qui sopra, il reveal trailer mostrato durante la presentazione al GDC 2019.

È dagli albori del 2019 che Stadia non si faceva sentire e, dopo continui indizi pubblicati su Twitter, finalmente abbiamo data e orario del reveal, in quello che sembra essere una serie simil-Inside Xbox: Stadia Connect, questo il nome dell’evento, che esordirà questo giovedì 6 giugno alle 18:00 italiane.

In tale occasione, come confermatoci da Google, potremo avere data di uscita, prezzo ed annunci di giochi. Andiamo, quindi, più all’interno per capire cosa potremmo vedere durante la seconda presentazione del servizio.

Data di uscita: ovviamente, non intrinseca

Iniziamo parlando della data di uscita del servizio: quando possiamo aspettarci di mettere le mani su Stadia? Per calcolare un periodo valido, possiamo arrancarci su due possibilità: il servizio uscirà o non uscirà con la next-gen. Quindi, quale converrebbe di più a Google?

Ipotizzando un’uscita prima della next-gen, quindi nel 2019 o Q1 del 2020, il servizio approderebbe durante una current-gen che si è stabilita ormai da cinque anni abbondanti. Non sarebbe, quindi, un grande affare per Google, in quanto i molti possessori di una console current-gen (si tratti di PS4, Xbox One o Switch) declinerebbero l’abbonamento al servizio essendo già in possesso di una console.

C’è anche da dire, però, che muovendosi in questo modo Stadia farebbe lo sgambetto alla next-gen che, quando uscirà a prezzi relativamente elevati, potrà essere anch’essa declinata con una scelta di abbonarsi al più economico servizio Google.

Optando, invece, per l’altra sponda, quindi per il 2020 insieme alla next-gen, Stadia prenderebbe in contropiede PS5 e Scarlett, vero, ma potrebbe essere schiacciata dai possessori delle vecchie console, che per un po’ non si sposteranno.

Possiamo optare per una prima data, vista la presenza di Assassin’s Creed Odyssey, che verrà sostituito dal prossimo capitolo della serie nel 2020.

Stadia: fra pro e contro

Quali sono gli svantaggi e i vantaggi di Stadia? Perché un gamer “tradizionale” dovrebbe passare al cloud gaming? Cerchiamo di rispondere a questa domanda con un’analisi del servizio.

Il primo fattore, che esamineremo nella prossima sezione dell’articolo, è il prezzo. Esso può essere sia un punto a favore che a sfavore del servizio: per un insider del gamer, invero, il prezzo potrebbe risultare un agevolazione: anziché spendere 70€ ogni due mesi circa per comprare un gioco, questi si potrebbero ottenere in modo decisamente più economico.

Il prezzo, però, va anche visto da un’altra angolazione: quanto paga un casual gamer per giocare? A quanto pare, invero, i giochi da lui (o lei) comprati ammontano a circa 2/3 l’anno, per un totale di 200€ circa. Potrebbe, quindi, l’abbonamento ad un servizio essere effettivamente migliore, se si vuole giocare soltanto a due o tre giochi? Certo, economicamente lo è, ma sono anche altri i fattori da valutare.

Quello che, invece, potrebbe sembrare più un punto a sfavore saranno le esclusive. È poco probabile che Google decida di lasciare Stadia a cavarsela soltanto con i multipiattaforma, e il servizio del colosso americano potrà quasi certamente vantare delle esclusive. Ma bisogna valutare anche le altre esclusive, quelle di casa Microsoft e casa Sony. Perché, sebbene Microsoft non sia messa molto bene, Sony è molto avanti da questo punto di vista.

Prezzo: quanto basta?

Altro fattore che verrà rivelato questo giovedì è il prezzo del servizio: a quanto possiamo, per ora, farlo ammontare? Prima di buttarci in possibili numeri, però, è bene ricordare che, trattandosi di un servizio, il prezzo sarà (molto probabilmente) mensile, quindi non possiamo aspettarci prezzi troppo elevati.

Secondo noi, il prezzo potrebbe collimare a €10 circa, tendendo fino ai €15, a mese. Il prezzo, per essere concorrenziale, dovrebbe essere pari a quello di Netflix, che ha ormai da anni sostituito i DVD con le serie TV. Possiamo aspettarci lo stesso con Stadia, e con gli altri che si adegueranno, rendendo le boxes soltanto un lontano ricordo? Sembra un po’ una distopia, ma vedremo.

Annunci: quattro spiccioli o qualcosa di eclatante?

Sappiamo per certo che Assassin’s Creed Odyssey approderà su Stadia, ma cos’altro possiamo aspettarci in termini di game announcements, annunci di giochi? Fra gli altri certi, abbiamo Doom Eternal e un titolo da Q-Games, ma nient’altro.

Potremmo buttarci nelle più candide previsioni, ma molto probabilmente sbaglieremmo. Possiamo, comunque, sperare in qualcosa di più da Bethesda Ubisoft, che potrebbe approfittare dell’occasione per un teaser trailer del rumoreggiato Watch Dogs Legion.

Concludendo, non resta che aspettare lo Stadia Connect che, ricordiamo, si terrà il 6 giugno 2019 alle ore 18:00.

Tags : 186connectdatadigiochigiugnoitalianooraOrarioprezzostadiauscita
fil8

The author Filippo Aldrighetti

Leave a Response